Prendiamoci cura della Terra

Guardare con nuovi occhi

Invitiamo i nostri lettori a percorrere insieme a noi il gradevole e interessante cammino che queste otto conversazioni indicano.

Per notizie, informazioni e dettagli sugli appuntamenti della rassegna nella sezione EVENTI della nostra pagina Facebook www.facebook.com/earthgardeners

In Italia leggere “per motivi non strettamente scolastici/professionali” rappresenta un’attività marginale. I dati ISTAT dicono che nella popolazione che ha compiuto 6 anni di età, solo il 44,3% delle cittadine italiane e il 35,5% dei cittadini legge almeno un libro l’anno.

“Nel 2019, poco meno della metà dei lettori (44,3%) dichiara di aver letto al più tre libri nei 12 mesi precedenti l’intervista; si tratta dei così detti “lettori deboli” tra i quali si ritrovano poco meno della metà dei lettori maschi (47,4%) e delle persone tra 11 e 14 anni (47,0%). Il 15,6% si annovera tra i “lettori forti” (con almeno 12 libri letti nell’ultimo anno), valore in aumento di 1,2 punti percentuali rispetto al 2018. La maggiore propensione delle donne alla lettura si ritrova anche nell’intensità della lettura: il 16,7% dichiara di leggere in media un libro al mese contro il 14,1% degli uomini.”  (Report ISTAT “Produzione e lettura di libri in Italia – Anno 2019”).

Una statistica interna delle Messaggerie sarde, libreria non specializzata, riporta che sul fatturato dei libri venduti lo scorso anno, solo il 2% riguardava testi di divulgazione scientifica.

I media, a loro volta, passano da una rappresentazione prettamente sensazionalistica delle questioni ambientali alla diffusione di informazioni che utilizzano linguaggi talmente specifici da risultare incomprensibili ai più. La maggior parte degli italiani, inoltre, si confronta con argomenti scientifici solo in ambito scolastico o si affida a fonti non sempre attendibili, anche perché non sempre è in grado di valutarne l’attendibilità.

L’esigenza di avere una vasta platea di cittadini in grado di confrontarsi con tutti i problemi vecchi e nuovi che attualmente pongono le innumerevoli questioni ambientali, hanno ispirato Guardare con nuovi occhi, una serie di conversazioni e di proposte di lettura che sappiano mettere insieme informazioni scientifiche esatte e approcci divulgativi gradevoli.

Guardare con nuovi occhi è una proposta elaborata da EARTH GARDENERS e Messaggerie Sarde indirizzata a lettori di tutta Italia. Il contatto con scienziati ed esperti che affiancano alle loro ricerche la divulgazione scientifica e il coinvolgimento delle librerie indipendenti, possono rappresentare un’alleanza efficace nella promozione di questo genere di letture per contribuire a spingere il grande pubblico a praticare argomenti di natura scientifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *